Nei giorni scorsi la radio nazionale ceca ha analizzato nel dettaglio quanto da tempo si mormora a livello UE:l´obbligo da parte delle banche di rendere noti i conti correnti dei residenti esteri, sia personali che aziendali (dovrebbe trattarsi di tutte le partecipazioni che eccedono il 25%, ai sensi di quanto indicato sul link del Český rozhals), a partire dal 1.1.2016.

Ai sensi della direttiva comunitaria, effettivamente le banche ceche avranno questo obbligo, tuttavia la questione appare complicata in quanto la normativa ceca relativa non e´ ancora stata approvata.

Nella sostanza, le banche ceche dovranno raccogliere le informazioni sui residenti esteri clienti, ed ottenere i codici fiscali relativi. Queste informazioni verranno poi passate all´ufficio fiscale locale, che procederá a trasferire le informazioni alle agenzie fiscali degli stati membri. Parimenti, i residenti cechi che hanno conti all´estero, verranno segnalati alle autoritá fiscali locali.

Questa informazione é stata confermata anche dall´attuale Ministro delle Finance Ceco, Andrej Babiš, il quale ha fatto presente che il provvedimento attuativo comunitario e´ stato ricevuto in ritardo, tuttavia sará impegno delle autoritá locali rispettare tale data. In ogni caso, il fisco ceco si sta giá preparando dal punto di vista tecnico.

Secondo l´articolo disponibile on line, i dati saranno raccolti dal 1 gennaio 2016, ed il primo report sará inviato nel luglio 2017 (fonte associazione bancaria ceca). Non conterrá le movimentazioni sui conti, ma solo i saldi.

IL LINK di ČESKÝ ROZHLAS:

http://m.rozhlas.cz/zpravy/domaciekonomika/_zprava/banky-budou-od-ledna-muset-hlasit-ucty-zahranicnich-klientu-potrebny-zakon-ale-chybi--1544909


Contact

BS&P Czech Republic a.s.
Belgická 115/40, 120 00, Praha 2, Czech Republic
+420 222 513 961