COMMENTO ALLA NORMATIVA SUI LIMITI AI PAGAMENTI IN CONTANTI

Legge 254/2004

 

Dal 1.12.2014 è stato determinato un nuovo limite per le transazioni in contanti pari a 270.000 corone ceche.

Tuttavia, sono state inasprite alcune regole, che riguardano anche il ricevente, che deve rifiutare il pagamento in contanti.

Rientrano in tale limite tutti i pagamenti sia in corone ceche che in valuta estera in favore di un soggetto. La normativa considera il mancato rispetto di tali parametri, come un illecito amministrativo e può essere soggetto ad ammenda fino a 5 milioni di corone ceche per le persone giuridiche (500.000 CZK per le persone fisiche).

Se da una parte l´illecito amministrativo non ha risvolti di natura penale, nella prassi tuttavia si riscontra che l´illecito amministrativo si accompagna spesso a delitti che hanno una valenza penale, quale l´evasione fiscale, le false fatturazioni, il riciclaggio di denaro illecito.

Nella prassi bancaria, frequenti prelievi in contanti dai conti correnti bancari, movimentazioni non standard sul conto corrente, comportano l´obbligo di segnalazione da parte delle banche alle autorità fiscali locali. Nelle banche specifici uffici sono adibiti a tali controlli, e non effettuano comunicazioni preventive al cliente, salvo domandare eventuali chiarimenti che a discrezione possono ritenere esaustivi o meno.


Contact

BS&P Czech Republic a.s.
Belgická 115/40, 120 00, Praha 2, Czech Republic
+420 222 513 961